Grotte

Le grotte più interessanti si trovano l’ungo la linea di costa. Nella zona di Capo Palinuro ricordiamo la Grotta Azzurra, la Grotta dei Monaci, la Grotta d’Argento, la Grotta Sulfurea, la Grotta dei Porci, la Grotta Tra Terra e Cielo e la Grotta delle Ossa. Queste ultime tre sono state abitate dall’uomo preistorico e nella Grotta dei Porci venivano chiusi i maiali allevati sulle montagne del Cilento prima di essere imbarcati sulle navi per la città di Napoli.

Sulla costa di Camerota vi è la grandissima Grotta Caprai trasformata in discoteca a partire dagli anni ’70, la Grotta CAI tra la spiaggia della Fenosa e la spiaggia di Porticello, le due Grotte sulla spiaggia Calanca e le quattro Grotte sulla spiaggia della Lentiscella e Marina delle Barche, tutte abitazioni preistoriche.

Sulla costa degli Infreschi troviamo la piccola Grotta Azzurra di Cala Fortuna, la Cattedrale, la bellissima grotta del Pozzallo, la Grotta di S.Maria, la Grotta delle Noglie e la Grotta delle Rondinelle. Anche queste ultime due grotte sono state abitate dall’uomo preistorico.

Nella Baia degli Infreschi troviamo la Grotta degli Infreschi che ha dato il nome alla Baia grazie ad una forte sorgente di acqua dolce che ne abbassa la temperatura interna e permetteva ai tonnaroli di mettere al fresco i tonni catturati. Un’altra grotta presente ad Infreschi, che possiamo chiamare “dell’Acqua”, veniva usata dalle navi nell’antichità per fare rifornimento idrico. La sorgente è ancora perfettamente funzionante ed ignorata.