Blogs

Category Archives: Cilento

Grotte

Le grotte più interessanti si trovano l’ungo la linea di costa. Nella zona di Capo Palinuro ricordiamo la Grotta Azzurra, la Grotta dei Monaci, la Grotta d’Argento, la Grotta Sulfurea, la Grotta dei Porci, la Grotta Tra Terra e Cielo e la Grotta delle Ossa.

Macchia Mediterranea

Molto presente sulla costa e nelle zone interne del Massiccio del Bulgheria, la macchia mediterranea ospita moltissime piante: tra le essenze arboree più presenti ricordiamo il mirto, il lentisco, il corbezzolo, la ginestra comune, la ginestra spinosa, l’alaterno, il ginepro fenicio, il cisto e nella fascia costera il rosmarino.

Boschi

Il tipo di bosco più presente sul Massiccio del Bulgheria è la lecceta. Tutto il versante nord del Monte Bulgheria con il bosco della Lequa, del Vallone di Marcellino, il bosco del Vallone delle Fornaci e degli afflueti secondari, sono ricoperti da questa importante essenza arborea utilizzata in passato per produrre carbone, per il pascolo e la raccolta delle ghiande.

Paesaggio Agrario

Sono stati i monaci italo-greci ad organizzare il paesaggio agrario del Comune di Camerota. Partendo dalla costa troviamo la fascia olivetata a sud, la lecceta del vallone Grande, la pineta di S.Cono e ampie zone a pascolo e a macchia mediterranea.

Costa degli Infreschi

Questa splendida passeggiata consentirà di ammirare, in maniera più completa, la costa degli Infreschi, il gioiello marino del Parco Nazionale del Cilento, conoscendo così, oltre le baie, le alte falesie rocciose e le grotte marine dalle forme e nomi fantasiosi…

Monte Bulgheria

Il massiccio del Bulgheria, che occupa circa 40 km di costa sui 90 km appartenenti al Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con il prolungamento del monte Chiangone, si comporta come un’enorme muro protettivo, alto mediamente 1000 m, che protegge tutta la costa da Scario a Caprioli.